Spesso si sente parlare di valvole termostatiche come elemento ormai imprescindibile per ogni appartamento moderno. Questi dispositivi, installati sui caloriferi, permettono di permettono di regolare il flusso di acqua calda in base alle esigenze di chi ci vive.

Le valvole termostatiche comportano un risparmio in bolletta, in quanto i consumi sono decisamente più contenuti. Inoltre, negli edifici condominiali dotati di riscaldamento centralizzato, è obbligatorio installare le valvole termostatiche in ogni appartamento.

In questo articolo vedremo che cosa sono le valvole termostatiche, come funzionano, quali sono i loro vantaggi e, soprattutto, in quali situazioni è obbligatoria la loro installazione.

Le valvole termostatiche sono obbligatorie?

Veniamo quindi al punto cardine dell’articolo, ovvero è obbligatorio avere le valvole termostatiche? La risposta è sì. Infatti, la 1° luglio 2017 le valvole termostatiche sono obbligatorie, ma solamente nei condomini con riscaldamento centralizzato.

Tale norma è stata introdotta con due obiettivi chiari, il primo è permettere alle famiglie di pagare quanto effettivamente hanno consumato. Il secondo è quello di salvaguardare l’ambiente riducendo le emissioni.

Valvole termostatiche, che cosa sono?

Come abbiamo accennato all’inizio dell’articolo, le valvole termostatiche, a differenza delle normali valvole per radiatori, termosifoni o caloriferi, permettono di regolare a proprio piacimento la temperatura. Inoltre, essendo installate in ogni stanza, è possibile spegnere in automatico un termosifone nel momento in cui si è raggiunta la temperatura desiderata.

Insieme ad esse troviamo il contabilizzatore di calore, ovvero un macchinario in grado di misurare e quindi comunicare quanto calore è stato realmente consumato.

Le valvole termostatiche hanno un obiettivo molto chiaro e ambizioso, infatti lo scopo è quello di contenere i consumi energetici a tutto vantaggio del risparmio dal punto di vista economico ma anche un minore impatto ambientale, tema molto importante che non deve essere trascurato.

Grazie alle valvole termostatiche i consumi energetici sono abbattuti fino al 30% rispetto ad un impianto tradizionale, lo stesso dicasi per le emissioni di CO2 che devono inevitabilmente essere ridotte quanto prima.

Come funzionano le valvole termostatiche?

Il funzionamento delle valvole termostatiche è abbastanza semplice. Prima di tutto possono essere impostate su un valore desiderato che va da 0 a 5. Fatto questo il calorifero raggiungerà la temperatura desiderata e la valvola si chiuderà automaticamente. Ovviamente, qualora la temperatura nella stanza si abbassi nuovamente sotto il livello desiderato, la valvola si aprirà in automatico facendo ripartire il termosifone.

Appare evidente quindi che il risparmio energetico è estremamente importante, inoltre è possibile anche escludere totalmente o parzialmente il riscaldamento in una determinata stanza, andando a risparmiare ulteriormente sui costi della bolletta.

Dunque grazie alle valvole termostatiche sarà possibile mantenere la temperatura desiderata, verificare i valori reali di consumo in ogni stanza e controllare il flusso di calore dell’impianto in ogni ambiente della casa.

Come funziona il contabilizzatore di calore?

Abbiamo parlato prima del contabilizzatore di calore, un elemento imprescindibile insieme alle valvole termostatiche. Il contabilizzatore misura, come detto, la quantità di calore consumata.

Per rilevare i consumi occorre effettuare la lettura, una volta all’anno, che deve essere eseguita da un tecnico specializzato. I contabilizzatori più moderni invece sono dotati di tecnologia wireless e quindi la lettura è sempre a portata di mano.

Il contabilizzatore svolge un ruolo fondamentale, infatti in un condominio con riscaldamento centralizzato avvengono due tipi di pagamento: il primo è relativo alla quota fissa calcolata in base ai millesimi di riscaldamento dell’appartamento, la seconda invece è una quota variabile calcolata sui consumi effettivi.

Installare valvole termostatiche, quanto costa?

In commercio ci sono numerose tipologie di valvole termostatiche, ad ogni modo possiamo dire che il costo di una valvola standard si aggira intorno ai dieci o venti euro. Qualora sia un prodotto più moderno e dotato di termostato digitale, il prezzo può arrivare anche fino a sessanta euro.

E stiamo parlando di quelle dotate di tecnologia wi-fi capaci di interfacciarsi con i più noti assistenti vocali come Alexa, Google Home, etc.…

Attraverso le apposite app è possibile gestire anche da remoto le varie temperature nei vari ambienti. Ci sono modelli così avanzati che possono rilevare la finestra aperta di una stanza e spegnere il riscaldamento per evitare sprechi di energia.

Le termo valvole, teste o testine termostatiche, che a dir si voglia, rappresentano dunque un ottimo sistema per salvaguardare l’ambiente e le proprie tasche.

Image by ri from Pixabay