Quando si decide di ristrutturare casa vi sono vari aspetti da tenere in considerazione. La ristrutturazione degli ambienti in cui si vive richiede gusto e precisione ma soprattutto competenza ed è per questo che è opportuno affidarsi a dei professionisti.

Prima di procedere con i lavori è importante consultare varie aziende per scegliere quella che meglio si adatta alle proprie esigenze. La ristrutturazione degli interni può riguardare diversi aspetti ma uno ai quali bisogna dare particolare importanza è la ristrutturazione dei pavimenti, grazie alla quale si può conferire alla propria casa un aspetto completamente rinnovato.

I costi a cui bisognerà far fronte variano in rapporto a vari aspetti. I prezzi per posare le piastrelle dipendono dal tipo di materiale prescelto, dall’azienda cui ci si affida e dalle tempistiche necessarie per ultimare i lavori. Un consiglio per ottenere una pavimentazione che sia duratura nel tempo e che difficilmente si rovini è quello di non badare per quanto possibile a spese nel momento in cui si scelgono i materiali e gli operatori cui affidare i lavori.

Pavimenti: i possibili rivestimenti

Quando si decide di rimodernare la propria pavimentazione si può optare per la rimozione delle vecchie piastrelle o per la tecnica del rivestimento, una soluzione alternativa grazie alle quale è possibile sovrapporre nuovi pavimenti a quelli già esistenti e al contempo abbattere i costi e ridurre i tempi di lavoro.

Il rivestimento del pavimenti può essere fatto usando vari materiali. Uno dei più utilizzati è il parquet, un pavimento in legno che può essere sfruttato per i rivestimenti grazie alla sua flessibilità. Qui diventa molto importante la manutenzione ossia la lucidatura del parquet per far sì che non risulti opaco o rovinato. (In questa guida puoi leggere i metodi per pulire e lucidare al meglio il tuo pavimento in parquet). Per ottenere un effetto ligneo si può optare anche per il vinilico, un materiale economico ma al contempo pratico ed elegante.

Laminato

Chi desiderasse rinnovare la pavimentazione della propria casa servendosi di un materiale molto resistente può utilizzare il laminato. Questo viene sfruttato per lo più in ambienti molto vissuti come i salotti perché gode di un’ottima resistenza al calpestio. E’ però sconsigliato usarlo per il rivestimento di cucine e bagni poiché ha una scarsa resistenza all’umidità.

Gres effetto marmo

Per un ambiente elegante e ricercato molto consigliato è il gres effetto marmo. Si tratta di un materiale che imita il marmo e che viene utilizzato per la realizzazione di piastrelle adatte tanto agli ambienti contemporanei quanto a quelli più classici.

E’ ottimo per i rivestimenti di pavimentazioni e pareti in quanto le piastrelle realizzate con questo materiale possono essere posate senza fuga e per questa ragione non richiedono tempi di lavoro particolarmente prolungati.

Vinilico effetto pietra

Estremamente facili da posare e per questo molto sfruttate nell’ambito dell’edilizia da interni sono le piastrelle realizzate in vinilico effetto pietra. Sono adatte ad ogni tipo di ambiente, compresi bagni e cucine in quanto molto resistenti all’umidità.

Pareti e pavimenti: rivestimenti con le maioliche

Per chi in fase di rivestimento di pareti e pavimenti decidesse di osare, il consiglio potrebbe essere quello di utilizzare come rivestimento le maioliche. Si tratta di piastrelle in ceramica che il più delle volte sono dipinte a mano e che possono essere realizzate con svariate forme e colori.

La loro origine è molto antica ma ancora oggi sono ampiamente realizzate soprattutto nei territori del sud Italia, come a Sorrento o nella costiera amalfitana. Possono essere utilizzate per rivestire i pavimenti e le pareti di ambienti interni ed esterni, come terrazze o balconi.

Per quanto riguarda gli ambienti interni non ci sono limitazioni al loro utilizzo in quanto possono essere sfruttate in ogni ambiente. Queste piastrelle sono infatti adatte per la pavimentazione delle stanze ma anche per bagni e cucine, data la loro resistenza all’acqua ed all’umidità.

Hai bisogno di una fonte d’ispirazione per ricreare il tuo bellissimo pavimento con maioliche siciliane? Clicca qui e trova l’idea di tendenza che fa per te!

Maioliche per pareti

Oltre che per la pavimentazione, le maioliche sono ampiamente sfruttate per il rivestimento delle pareti. L’ambiente più adatto per la muratura con le maioliche è la cucina ma possono essere utilizzate anche per gli ingressi o per i saloni, dove tendenzialmente si riveste una sola parete per conferire un aspetto vivace all’ambiente.

Grazie ai colori vivaci con cui vengono realizzate le maioliche sono piastrelle molto versatili, adatte per essere usate tanto negli ambienti più moderni quanto in quelli più classici, dove vengono sfruttate per valorizzare specifiche zone della casa.

Quando si decide di rivestire le pareti con le maioliche è bene sapere che un ruolo fondamentale è svolto anche dalla luce naturale. Il consiglio è pertanto quello di posizionarle per lo più in ambienti particolarmente illuminati e in cui la luce solare può valorizzare i colori e le decorazioni di queste piastrelle in ceramica.