Come risparmiare ed ottenere un efficientamento energetico con il bonus infissi 2021

Vuoi ristrutturare la tua casa e non sai da dove iniziare? Beh, la risposta è semplice, perché non cominciare a pensare di cambiare porte e finestre

Con la stagione fredda, si sa, bisogna fare attenzione a non ammalarsi e stare al caldo in casa, ma cosa succede quando gli spifferi e le correnti d’aria sono proprio all’interno della tua abitazione?

Il cambio infissi è una scelta intelligente e che apporta diversi benefici e proprio perché questi ultimi, solitamente, costituiscono il punto debole della nostra casa, quest’anno godono degli incentivi dati dall’Agenzia delle Entrate. 

Con Schulz Italia abbiamo cercato di capire cos’è l’efficientamento energetico, come funziona il bonus infissi 2021, chi ne può usufruire e, soprattutto, come richiederlo.

La sostituzione di porte e finestre conviene?

Cambiare le porte e le finestre di casa è una scelta importante che va valutata con attenzione e solo se fatta con cognizione di causa e scegliendo infissi di qualità, porterà benefici importanti, primo fra tutti, il risparmio energetico dell’immobile

Grazie al Bonus infissi, inoltre, si potrà usufruire di rilevanti detrazioni fiscali e sconti in fattura. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Efficientamento energetico: cos’è

Per capire perché sostituire gli infissi è una scelta intelligente, bisogna prima comprendere cosa si intende quando si parla di efficientamento energetico. 

L’efficientamento energetico è l’intervento, realizzato su edifici pubblici o privati, complessi aziendali o commerciali, atto a migliorare l’efficienza energetica di un immobile, quindi, teso a ottimizzare il rendimento della produzione di energia e diminuirne i consumi. 

L’obiettivo finale? Il miglioramento dell’allocazione dell’energia. 

Perché approfittarne? Questi interventi danno doppi vantaggi, in quanto, da una parte permettono di sfruttare l’energia in modo ottimale, senza avere una riduzione delle prestazioni, dall’altra, garantiscono un minor consumo di energia

Le spese sostenute per attuare questi interventi, che hanno come obiettivo finale la riqualificazione energetica, inoltre, sono soggette a importanti detrazioni fiscali, dunque, vi è un ulteriore vantaggio economico.

Riqualificazione energetica con il bonus infissi 2021

Per riqualificare un edificio, è importante partire dalla sostituzione di porte e finestre vecchie e di bassa qualità con prodotti innovativi e tecnologici, in grado di garantire alte prestazioni. 

Infissi scadenti sono, infatti, la causa di correnti d’aria, spifferi, condense e muffa su vetri e muri, mentre con prodotti migliori è possibile ritrovare il comfort abitativo tanto sognato.

Gli infissi hanno il compito di mantenere la temperatura ideale in casa, sia d’inverno che d’estate e, inoltre, devono assicurare:

  • ottimo isolamento termico e acustico, 
  • buona resa estetica
  • risparmio energetico
  • resistenza alle intemperie,
  • resistenza nel tempo,
  • buon rapporto qualità prezzo,
  • compatibilità ambientale.

Perché utilizzare il bonus infissi e chi può richiederlo

I nuovi infissi in commercio, performanti e di ottima qualità, rispondono a diverse esigenze, tra le quali la richiesta di sostenibilità ambientale. Questo punto è, infatti, fondamentale e di grande rilevanza, in quanto, vengono ridotte le emissioni di gas serra e c’è un grande risparmio in bolletta. 

Ti stai chiedendo come? Grazie alla qualità dei materiali degli infissi, ovvero legno, alluminio e pvc, versatili ed ecosostenibili e alle loro proprietà acustico e termico isolanti. Proprio questo garantisce il mantenimento della temperatura ideale dentro casa e l’ottenimento del comfort abitativo desiderato. Gli infissi giusti, inoltre, aiutano a ridurre drasticamente l’utilizzo degli impianti di riscaldamento e raffreddamento, responsabili delle emissioni di gas nocivi per l’ambiente e di bollette salate.

Attenzione, c’è di più! Grazie al bonus infissi, l’importante detrazione fiscale sulla sostituzione delle vecchie porte e finestre, in favore di alcune più moderne e performanti, sarà possibile usufruire di alcune detrazioni fiscali.

Se hai deciso di cominciare subito i lavori, ecco alcune cose da sapere sul Bonus infissi. Questo Incentivo fiscale rientra in diversi altri incentivi, quali Ecobonus, Bonus Ristrutturazioni e Superbonus 110%, in quanto, la sostituzione degli infissi fa parte di tutti quegli interventi adibiti alla riqualificazione energetica degli immobili. 

Con il Bonus infissi, il limite di spesa è pari a 60.000 euro per ogni unità immobiliare, è possibile, inoltre, ottenere una detrazione del 50% sulle spese sostenute, ma con la possibilità di usufruire, in alternativa, di:

  • Cessione del credito
  • Sconto in fattura.
  • A beneficiarne potranno essere:
  • I soggetti che sostengono le spese di riqualificazione energetica;
  • I soggetti che hanno un diritto reale sull’unità immobiliare dell’edificio.
  • I requisiti del bonus infissi per l’efficientamento energetico
  • Sono vari i requisiti che è necessario rispettare per poter usufruire del bonus infissi, tra i quali, è importante che l’immobile di riferimento sia:
  • Accatastato o con richiesta di accatastamento;
  • In regola con il pagamento dei tributi.
  • Inoltre, è importante che:
  • L’intervento a cui viene sottoposto l’immobile sia di sostituzione degli infissi come elementi già esistenti e non di nuova installazione;
  • Siano rispettati i valori iniziali e finali di trasmittanza termica;
  • Durante i lavori siano rispettate le norme nazionali e locali sull’urbanistica, sull’edilizia, sull’efficienza energetica e sulla sicurezza.

Come richiedere il bonus infissi 2021?

Questi sono i requisiti necessari per poter usufruire del bonus infissi, dunque, dopo essersi accertati di rispondere a tutti questi punti, sarà possibile richiedere la detrazione. Come? Terminati i lavori di ristrutturazione ed entro 90 giorni, sarà necessario presentare la domanda all’ENEA, con in allegato la scheda descrittiva dell’intervento effettuato.

Inutile dire, perciò, che è di fondamentale importanza che le documentazioni tecniche e dei lavori effettuati debbano essere conservate con molta cura.