La soluzione dell’affitto del tetto per fotovoltaico è molto interessante e innovativa, così da sfruttare uno spazio ampio strizzando l’occhio all’ambiente e anche ad un ritorno in cassa. Facendo un piccolo sondaggio si è scoperto che la maggior parte dei tetti aziendali sono occupati ma non utilizzati a tale scopo.

Cosa c’è di meglio che produrre energia pulita e, nello stesso tempo, guadagnare da questo affitto? Scopriamo insieme quali sono i dettagli di questa soluzione e i guadagni.

Quanto si guadagna con l’affitto del tetto per fotovoltaico

Come da approfondimento da leggere su https://terrenifotovoltaico.com/affitto-tetto-per-fotovoltaico-sai-come-fare/ , l’affitto di un tetto per fotovoltaico è la svolta. Non si tratta solo di un modo per impiegare il proprio tetto aziendale ma anche per fare qualcosa che aiuti l’ambiente, guadagnandoci.

Tutti i protagonisti dell’accordo guadagnano da questa soluzione:

  • l’azienda che affitta il tetto
  • chi realizza l’impianto fotovoltaico
  • l’ambiente
  • tutta la collettività

L’azienda che affitta il proprio tetto riceve un canone di affitto regolare ed è una soluzione che dona anche alcuni privilegi, come l’utilizzo dell’energia pulita che viene prodotta oppure il rifacimento del tetto (in caso di eternit). È l’utente a decidere come ricevere denaro, se farsi rifare il tetto oppure sfruttare l’energia che viene prodotta.

In linea generale le aziende optano per il canone d’affitto regolare, così da avere una entrata sicura alla cadenza prestabilita in fase di contratto. Sono tantissime oggi le aziende che puntano su questo business, se in possesso di un tetto che può ospitare un impianto fotovoltaico.

Naturalmente non tutte le aziende possono affittare il proprio tetto, infatti nella maggior parte dei casi si richiede uno spazio di 1500 mq totali. Si tratta di capannoni – allevamenti – stalle o strutture minori che arrivano anche ad essere tetti delle case residenziali.

La collettività è un altro protagonista che ci guadagna. Infatti l’impianto che viene installato mette a disposizione energia pulita e non autoconsumata sul momento. Nelle ore del giorno l’effetto positivo è sull’abbassamento generale dei prezzi dell’energia soprattutto nella stagione primaverile – estiva.

Il guadagno primario dell’azienda che affitta il tetto per l’impianto fotovoltaico è variabile. Si deve infatti valutare il tipo di tetto e l’esposizione al sole per ricevere energia dallo stesso. Nel momento in cui l’azienda deciderà di affittare il proprio tetto verranno valutati molti fattori come inclinazione – regione di appartenenza – orientamento dei moduli installabili. È ovvio che nelle regioni del Sud si avranno quotazioni maggiori rispetto al Nord.

Ma non è tutto, infatti alcune quotazioni si basano anche dai costi degli impianti fotovoltaici o gli incentivi messi a disposizione. Come anticipato non ci sono quotazioni fisse ma in linea generale si può indicare un introito tra i 2,5 e 3,5 al metro quadro ogni anno.

Ci sono dei vantaggi nell’affitto del tetto per il fotovoltaico?

vantaggi in merito al guadagno del proprietario del tetto sono sicuramente molti, considerando che non ci sono spese di alcun tipo. Lo stesso infatti usufruirà di un affitto sicuro per tutta la durata dell’impianto fotovoltaico.

Si monetizza sin da subito, senza alcun investimento per una superficie che in altri casi non verrebbe sfruttata. Per questo motivo si può dire che chi affitta avrà una rendita sicura per almeno 20 anni: a questo si aggiunge la mancanza di spese delle pratiche burocratiche perché la gestione è totale da parte della società che si occupa dell’installazione impianto fotovoltaico.