Quando si ha la necessità di comprare una cappa da incasso, non è necessario andare per forza in un negozio o in un centro commerciale: questo tipo di acquisto, infatti, può essere effettuato anche su Internet, grazie ai tanti shop online che mettono a disposizione un ampio catalogo di prodotti tra cui scegliere.

È il caso, per esempio, di Adriatica Elettrodomestici, che offre un vasto assortimento di cappe da incasso che hanno, come denominatore comune, la convenienza dei prezzi e l’estrema qualità del prodotto.

Come noto, le cappe da incasso sono caratterizzate da una forma lineare e piatta; esse sono concepite per essere installate in un pensile, e l’anta del mobile della cucina va a coprire il tubo di aspirazione. Le cappe da incasso possono essere di due tipi: a semincasso o a integrazione totale. Nella maggior parte dei casi, comunque, presentano un frontalino che può essere estratto, in modo che la superficie di raccolta dei grassi e dei fumi possa essere aumentata.

Perché serve una cappa in cucina

Acquistare una cappa da incasso su Internet spesso è un’esigenza da cui non si può prescindere: stiamo parlando, infatti, di un elettrodomestico che è obbligatorio installare in tutte le cucine in cui c’è un piano cottura a gas.

C’è bisogno, in particolare, di un modello aspirante, vale a dire che sia capace di espellere, tramite una canna fumaria apposita, i residui e i fumi di combustione. In alcune circostanze, però, il condotto di evacuazione non può essere realizzato: ecco, allora, che si deve fare riferimento a una cappa a ricircolo – conosciuta anche con il nome di cappa filtrante – da abbinare a un elettroventilatore.

Le cappe filtranti a incasso aspirano l’aria ma poi, invece di espellerla all’esterno, si avvalgono di appositi filtri per purificarla: così, l’aria può essere immessa ancora nell’ambiente. In linea di massima le cappe sono tutte aspiranti, ed è possibile riconvertirle così che eseguano anche la funzione di filtraggio.

Guida alla scelta

Leggendo con attenzione le varie schede prodotto presenti sugli e-commerce, come ad esempio Amazon o ePrice, si ottengono tutte le informazioni che occorrono per scegliere la cappa giusta anche comprandola su Internet. Vale la pena di tener presente che l’apparecchio deve essere largo almeno come il piano cottura, se non di più: quel che conta è che la larghezza non sia inferiore.

Di solito si va da un minimo di 60 centimetri a un massimo di 1 metro e 20, anche se si possono trovare sia modelli più grandi che modelli più piccoli. È variabile, invece, l’altezza, a seconda di quanto è lungo il condotto per l’evacuazione dei fumi.

Tra i vari aspetti da tenere in considerazione prima di scegliere il modello da comprare c’è la portata, vale a dire la capacità di aspirazione del dispositivo, che viene misurata in metri cubi all’ora: è un fattore da valutare a seconda di quanto spesso la cappa dovrà essere utilizzata e tenendo conto anche delle dimensioni della cucina.

Sul web si possono trovare soluzioni di tante tipologie per assecondare qualunque necessità in questo ambito; si pensi – ad esempio – a chi ha una cucina con isola centrale e necessita, dunque, di un modello di cappa a isola.

Il corretto funzionamento della cappa

Anche se su un e-commerce non si può contare sull’assistenza diretta di un addetto come avviene in un negozio, è comunque semplice comprare una cappa su Internet, anche perché in genere gli e-commerce mettono a disposizione un servizio di supporto online, via chat.

È utile sapere che una buona cappa deve essere in grado di assicurare un ricambio di aria minimo che corrisponde più o meno a 8 volte il volume della cucina. Quindi la portata dovrebbe essere non inferiore a 400 mc/h per un uso normale, e almeno di 500 mc/h nel caso in cui si cucini di frequente e per un numero elevato di persone.

La cappa a incasso è rumorosa?

Uno dei dubbi più frequenti tra chi è in procinto di comprare una cappa ha a che fare con il livello di rumorosità della stessa. Ebbene, da questo punto di vista non si ha niente di cui preoccuparsi, almeno se si ricorre a un modello moderno.

È vero che il rumore aumenta in maniera proporzionale con la crescita della velocità, visto che è correlato al passaggio forzato dell’aria che viene aspirata attraverso i condotti, ma è altrettanto vero che i prodotti di ultima generazione appaiono decisamente più silenziosi di quelli di qualche anno fa, in modo particolare se le velocità sono ridotte. Infatti, i dispositivi sono realizzati con protezioni insonorizzanti e con una particolare attenzione per il corretto dimensionamento delle tubature.

Ci sono anche situazioni in cui il motore può essere esterno rispetto al corpo della cappa, e viene collocato in un ripostiglio o in un sottotetto, per poi essere collegato con un tubo flessibile.

I filtri antigrasso

Infine, in previsione dell’acquisto di una cappa a incasso su Internet non si può fare a meno di badare ai sistemi di filtraggio. Dei filtri antigrasso sono presenti tanto nei modelli a ricircolo quanto nei modelli aspiranti; essi sono realizzati in materiale sintetico o in metallo, e hanno il compito di trattenere i vapori di cottura e i grassi, che così non possono entrare nella cappa e rischiare di danneggiare il tubo di scarico e il motore.

La cappa, di solito, è dotata di una spia grazie a cui è possibile sapere quando il filtro deve essere pulito perché è saturo. Una volta ogni 4 mesi, invece, è necessario cambiare il filtro ai carboni attivi, che serve a contrastare i cattivi odori nei modelli filtranti.